Biomasse microbiche

Le biomasse microbiche sono costituite essenzialmente da batteri, ma anche da microalghe, lieviti e funghi.  Questi micro organismi trasformano le sostanze che assumono producendo energia. Ecco perché sono importanti ai fini dell’energia rinnovabile da biomasse.

Questo tipo di trasformazione compiuta dai batteri prende il nome di digestione anaerobica ed essi possono compierla in particolare sui reflui vegetali ed animali.

I residui delle attività agro-zootecniche come deiezioni e liquami possono così non essere più semplicemente eliminati tramite scarico, ma bensì passare attraverso le biomasse microbiche in grado di trasformarli per digestione anaerobica.

La digestione anaerobica è un processo piuttosto complesso grazie al quale i batteri, in assenza di ossigeno, trasformano la sostanza organica in biogas, cioè metano e anidride carbonica. Le condizioni della digestione anaerobica possono essere selezionate in modo da ottenere la massima resa di biogas e quindi di produzione energetica.

Da successiva estrazione e transesterificazione  è possibile ottenere anche biodiesel.

Ecco quindi che, con biogas e biodiesel, nuove forme di energia alternativa diventano alla portata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>