Pannelli solari termici per il riscaldamento dell’ acqua sanitaria

I pannelli solari termici possono essere utilizzati per scaldare l’acqua sanitaria destinata ad usi domestici (cucina, doccia, lavatrice).

Dobbiamo distinguere due sistemi differenti nella realizzazione di questo tipo di impianti: il sistema a circolazione naturale ed il sistema a circolazione forza. Entrambi danno modo di coprire il 70-80% delle necessità termiche domestiche durante l’anno, riuscendo a coprirle totalmente durante l’estate.

Il sistema a circolazione naturale (prima immagine) sfrutta quella particolare proprietà dei corpi caldi di tendere naturalmente verso l’alto. In questo caso, i raggi del sole scaldano tramite il pannello il liquido solare (costituito da acqua più antigelo). Questo si sposta nei tubi del collettore salendo in modo naturale, raggiungendo il serbatoio d’acqua sanitaria. A questo punto il liquido cede il proprio calore all’acqua nel serbatoio, che, così scaldata, può essere utilizzata.

Il sistema a circolazione forzata (seconda immagine) si predilige quando vogliono essere riscaldate anche grandi quantità di acqua, come nel caso di più appartamenti, hotel, centri sportivi. In questo caso, i collettori hanno all’interno dei tubi con un liquido (acqua e antigelo) che con il sole si scalda. Una centralina confronta la temperatura del liquido con quella dell’acqua contenuta nel serbatoio. Se il liquido è più caldo, la centralina aziona una pompa che spinge il liquido nel circuito facendolo passare attraverso dei tubi a serpentina collocati nel serbatoio. In questo modo i tubi scaldano l’acqua del serbatoio che può così essere utilizzata.

D’inverno la stessa acqua pre-riscaldata con questo sistema può passare dalla caldaia, aiutandola nel funzionamento e riducendo i consumi complessivi.

La manutenzione non comporta particolari problemi, se non la pulizia dei pannelli ogni due o tre anni, e verificare ogni tanto il livello del liquido antigelo dell’impianto, che va periodicamente aggiunto.

Gli impianti a circolazione naturale sono maggiormente indicati per un piccolo nucleo familiare (2-3 persone al Nord, 3-4 persone al Sud), con tetto piano o sottotetto resistente. Gli impianti a circolazione forzata invece sono indicati per nuclei familiari di 3 o più persone e danno la possibilità di poter posizionare il serbatoio dove meglio si crede.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>