Gli incentivi per il fotovoltaico

Il sistema degli incentivi per il fotovoltaico sono previsti dal Quarto Conto Energia, che assegna dal 2012 un abbassamento degli stessi. Qui di seguito possiamo vedere la tabella con gli incentivi previsti per chi installa un impianto fotovoltaico nel 2012.

TABELLA TARIFFE 2012 (€/kWh)

periodo

Primo semestre

Secondo semestre

potenza (kW)

su edifici

altri

su edifici

altri

1<=P<=3

0,274

0,240

0,252

0,221

3<P<=20

0,247

0,219

0,227

0,202

20<P<=200

0,233

0,206

0,214

0,189

200<P<=1000

0,224

0,172

0,202

0,155

1000<P<=5000

0,182

0,156

0,164

0,140

P>5000

0,171

0,148

0,154

0,133

Il fotovoltaico resta in ogni caso un investimento sicuro, e gli incentivi mantengono la loro durata di vent’anni.

Gli impianti che entrano in funzione entro il 31 dicembre 2012 possono beneficiare della remunerazione totale dell’energia prodotta con possibilità di valorizzarla ulteriormente con i meccanismi di Scambio sul Posto, Ritiro Dedicato o vendita nel Mercato.

Dal 2013 le tariffe diventeranno onnicomprensive sull’energia che verrà immessa nella rete elettrica, mentre per la quota consumata in proprio si attribuiranno altre tariffe specifiche.

I soggetti che possono richiedere gli incentivi del Conto Energia sono: persone fisiche, persone giuridiche, enti non commerciali e soggetti pubblici, condomini.

Per accedere agli incentivi si deve distinguere tra i Grandi Impianti ed i Piccoli Impianti. I primi, per averli devono necessariamente iscriversi presso l’apposito registro informatico presieduto dal GSE entro il 30 novembre 2011. Dopo di che non riceveranno più incentivi. I piccoli impianti invece potranno tutti avvantaggiarsi del Conto Energia.

Si considerano Grandi Impianti quelli che hanno: potenza superiore ad 1Mw sugli edifici; potenza superiore a 200Kw non sugli edifici; potenza inferiore a 200Kw non sugli edifici e che non operano in scambio sul posto. Sono esclusi tutti gli impianti realizzati su superfici pubbliche.

Si considerano Piccoli Impianti quelli: installati sugli edifici con potenza pari o inferiore a 1Mw; gli altri impianti con potenza pari o inferiore a 200Kw e che operano in regime di scambio sul posto; tutti gli impianti realizzati su edifici ed aree pubbliche.

Per alcuni casi particolari ci sono delle ulteriori percentuali in aggiunta agli incentivi:

–          Impianti nei comuni con meno di 5000 residenti, 5% in più.

–          Impianti realizzati in zone decadenti (aree industriali, cave), 5% in più.

–          Impianti composti per il 60% in Europa, 10% in più.

Per far richiesta di incentivi bisogna necessariamente utilizzare la piattaforma internet predisposta da GSE all’indirizzo seguente:

https://applicazioni.gse.it/GWA_UI/

Per approfondire, tutti i documenti in formato pdf (compreso il decreto del 5 maggio 2011 che delinea il quadro del Quarto Conto Energia), la guida su come richiedere gli incentivi e la guida per l’utilizzo della piattaforma, si trovano all’indirizzo:

http://www.gse.it/it/Conto Energia/Fotovoltaico/Pages/default.aspx

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>